Leoluca Orlando On Twitter:, Inviato, Lettera All Semplice Una Lettera Di Incarico

Leoluca Orlando on Twitter:, inviato, lettera all, Una lettera di incarico

Altre Galleries Una Lettera Di Incarico

Leoluca Orlando On Twitter:, Inviato, Lettera All - Questo tema è esternamente estraneo a quello della carriera, ma in realtà i piani e l'architettura delle città sono oggi categorie marginali, se non assenti, all'interno delle dinamiche di trasformazione del territorio, con i risultati che vedremo tutti e di cui purtroppo pochi risultano essere. Conto;. Quindi è giunto il momento per noi, architetti e ingegneri freelance, di organizzarci, di creare una comunità forte e compatta, in vista di complesse proposte concrete riguardanti il ​​compito della struttura, il ritorno a listini obbligatori minimi e il migliore e netta sfida delle offerte di struttura e ingegneria, senza trascurare, di direzione, la domanda principale riguardante i tempi positivi per l'addebito delle tasse tramite le pubbliche amministrazioni e in particolare quelli del paese. Ho suggerito l'elenco perché, per una volta, vorrei interrompere una piccola lancia nella scelta di enti pubblici, tuttavia in particolare a favore di tutti i lavoratori (compresi specialisti e specialisti della zona) che si trovano a lavorare con questo tipo di situazione . Tentare di considerare come passa un tempo terribile in media dal momento in cui un contratto viene autorizzato (accettato in un consiglio comunale, ad esempio) fino al momento in cui l'accordo viene firmato; parliamo di 1-2 anni; quindi considerare come generalmente in questo periodo di tempo i requisiti di riferimento possano essere modificati; negli ultimi cinque anni, 17 casi (1 ciascuno 3. Cinque mesi!) E potrebbe esserci motivo di tenerne d'occhio a breve. Districare te stesso all'interno di questo quadro normativo senza andare in giro per errori legali e senza incontrare i mille appelli al tar in cui siamo tutti padroni, è davvero una grande sfida. Siamo così abituati a interrogare le persone che ci amministrano per le scelte o per gli errori che commettono attraverso l'amministrazione di noi, che trascuriamo troppo regolarmente circa le difficoltà dell'obiettivo in cui vengono chiamati i nostri amministratori (e davanti a loro le persone dietro di loro) funzionare; non è sempre un alibi, di direzione, e troppo spesso gli errori commessi sono il risultato di inganno e superficialità, comunque almeno mi sento in dovere di fornire esempi attenuanti. Nel frattempo attendiamo il parere dell'autorità di vigilanza per gli appalti pubblici, prevista per il 29 settembre, che è responsabile per la stesura degli stessi vecchi contratti previsti utilizzando il decreto finale. In breve, ogni altro si alterna!.