La Risposta A Bruxelles Completare Lettera Ue Tria Testo

La risposta a Bruxelles, Lettera ue tria testo

Altre Galleries Lettera Ue Tria Testo

Completare Lettera Ue Tria Testo - Nella notte di venerdì, 31 maggio, il ministro dell'economia, giovanni tria, ha inviato alla commissione europea una lettera di risposta ai rilievi sollevati sul debito. La lettera è seguita da un rapporto di cinquantotto pagine web che ispezionano i fattori applicabili che influenzano la tendenza del debito pubblico in italia. La risposta e il record sono stati appena pubblicati con l'aiuto del ministero del sistema economico.

Tutto è iniziato anche il 29, con la tassa ue che ha inviato una lettera per informare il governo che l'u. S . A. Non ha "fatto uno sviluppo sufficiente per soddisfare i criteri del debito nel 2018". I commissari hanno dato due giorni per una risposta.

Il segretario della festa di compleanno democratica, nicola zingaretti, ha dichiarato: "oggi è un giorno drammatico per gli italiani, per la diffusione, i titoli di stato, i rapporti molto puntuali e preoccupati del governatore di bankitalia, e ora per questa dichiarazione del riduzione del benessere come reazione all'europa, che è ora aggravata dall'intera confusione di questo governo, che avverte e rafforza la nozione di incertezza e caos che tutti gli italiani pagheranno ". E ancora:" dovrebbero muoversi casa e dovremmo metterci insieme per costruire un'alternativa. Il danno che stanno arrecando agli italiani è immenso, più utile all'egoismo e in gran parte a questo fattore per ipocrisia ".

Il governo italiano ai commissari avrebbe potuto scrivere: "la moda del sistema finanziario e le vendite fiscali hanno finora superato le previsioni del software di stabilità". E ancora una volta: "se il contesto di crescita internazionale non va più in pentola, anche l'italia deve essere in grado di preservare questa superba tendenza fino alla fine dell'anno". Inoltre, tria avrebbe potuto comunicare: "le nuove vendite non fiscali sembrano destinate a superare le previsioni e l'utilizzo delle nuove politiche di welfare (profitti della cittadinanza e quota cento) è, ad oggi, in calo rispetto alle stime alla base della legge di bilancio per il 2019 ".

I commenti dell'opposizione alla maggioranza di m5s-lega non aspettavano nemmeno. La celebrazione del compleanno democratico in una dichiarazione ha dichiarato: "non importa i rifiuti imposti al mef e alla stessa vecchia drammatizzazione, le autorità si stanno preparando per una vera macelleria sociale: tagli alla spesa sociale, offerte, salute, forze dell'ordine, università, occupazione regole. Lo prendono con gli italiani che diventano i primi dal primo ".