Dimissioni Marini, Leonelli: «Lo Scenario Oggi È Diverso», Lo Creativo Lettera Respingimento Dimissioni

Dimissioni Marini, Leonelli: «Lo scenario oggi è diverso», lo, Lettera respingimento dimissioni

Altre Galleries Lettera Respingimento Dimissioni

Dimissioni Marini, Leonelli: «Lo Scenario Oggi È Diverso», Lo Creativo Lettera Respingimento Dimissioni - Sciopero questa mattina a palazzo cesaroni in cui l'assemblea del consiglio regionale nota per confermare o respingere le dimissioni del presidente dell'umbria, catiuscia marini, dopo la ricerca di idoneità che vede più di 40 sospetti, tra cui lei stessa, divenuti noti con l'aiuto delle 11.

Il presidente uscente desiderava differenziare l'inchiesta giudiziaria dalla domanda politica. "Voglio uscire da questa storia", ha detto, ricordando che "il tempo della giustizia non è lo stesso di quello politico-istituzionale". Allo stop dell'intervento, applausi, immediatamente interrotti con l'aiuto del presidente dell'assemblea, porzi (ora non autorizzato), sono inoltre partiti dalla sala del palazzo cesaroni, piena di politici, giornalisti e curiosi. Quindi la sessione viene sospesa, con una nuova riunione dei leader dell'istituzione in corso.

Sostituire alle 12.38 - la sessione del vicino consiglio alle dimissioni del governatore catiuscia marini è iniziata circa dieci minuti dopo. E il presidente della riunione legislativa umbra porzi le parlò subito. Nel suo discorso, il presidente uscente ha ripetuto numerosi casi in cui desiderava dare un contributo di "chiarezza e trasparenza" e di "eliminare tutta la strumentalità politica".

Aggiornamento alle 13.20 - l'intervento all'interno del tribunale del dimissionario presidente dell'umbria nelle vicinanze di catiuscia marini è durato mezz'ora. Un intervento prolungato in alcuni momenti interrotto per mezzo di emozioni e lacrime. Come quando ha ricordato i due impiegati di ente margherita peccati e daniela crispolti uccisi il 6 marzo 2013. O i momenti di sofferenza per il terremoto di norcia, quando si temeva che potessero esserci vittime sotto le macerie.

A quel punto, dovendo essere autorizzato il file, marini potrebbe avere 15 giorni per verificare le sue dimissioni. Ed è in grado di passare, di conseguenza, oltre quel 26 che il pd (come minimo l'organizzazione del pd, tuttavia ora non il partito regionale né quello nazionale, vorrebbe davvero acquisire). Un rinvio stimolato attraverso la verità di dare modo di analizzare il documento esaminato da marini. Inoltre a causa del fatto al momento, con barberini assente e marini che non può votare una disposizione che la emette, un probabile voto potrebbe essere in pericolo e a quel punto il presidente e il consiglio andrebbero immediatamente via.

Aggiornamento sedici.15 - i temporeggiatori (anche definiti come "il massimo attaccato alla sedia", a seconda del fattore di vista) sono parzialmente riusciti nella loro ragione. Le dimissioni di catiuscia marini rimangono congelate fino al 18 maggio. Entro tale data, in realtà, può essere votata la mozione con cui le imprese a maggioranza (pd, socialisti, articolo 1 e non affrancate e robuste) inviteranno catiuscia marini a ritirarsi dalle dimissioni.