Busto Garolfo Paese Amico: Lettera Di Presentazione, Candidato Completare Lettera Presentazione Candidato Sindaco

Busto Garolfo Paese Amico: Lettera di presentazione, candidato, Lettera presentazione candidato sindaco

Altre Galleries Lettera Presentazione Candidato Sindaco

Busto Garolfo Paese Amico: Lettera Di Presentazione, Candidato - Caro concittadini / ne, sono emanuele legitimo e umilmente mi permetto di disturbarti nelle tue case. Lo faccio perché ho sentito il forte bisogno di condividere con voi i motivi di un desiderio: essere nel settore nelle successive elezioni amministrative. Decisi, insieme a una raccolta di amici, di nominarmi sindaco, e di farlo civicamente senza l'aiuto di qualsiasi festa di compleanno a causa del fatto che le feste betraggiano la nostra città. Lo dico per i quarant'anni che si sono formati all'interno degli eventi (avendo frequentato il college negli anni '90), tuttavia le esperienze fatte mi hanno portato a concordare sul fatto che in quegli anni abbiamo sbagliato "tutte le persone", come me. ? miglia inutile ricordare che per decenni non abbiamo avuto un consigliere nelle vicinanze e un parlamentare casaranese e non è nemmeno importante ricordare il fatto che le persone che hanno votato hanno raccomandato alternative dannose per la nostra città. Dobbiamo ammettere francamente che ciò è accaduto perché noi casaranesi eravamo stati verdi con invidia per ognuno di loro e divisi nel complesso. Ciò si è verificato anche in una fase del vicino 2015 ed è proprio in quel momento che ho iniziato a indagare sulle vicissitudini della metropoli e a ricordare che il dispositivo per feste di compleanno che ci ha nuovamente usato è solo una grande menzogna. Così ho iniziato a scrivere una sfida che mirava alla massima condivisione per la nostra metropoli, invitando la classe politica contemporanea a uscire da tutti gli eventi per essere coesa e forte e alla ricerca di rispetto e situazioni più favorevoli per nuove opportunità, nessuno intendeva andare via eventi per il più cool e il futuro della città. Quelli non possono ora essere i miei rappresentanti. ? giunto il momento di chiudere con l'aldilà e aprire le porte al destino. Un futuro che vedo modellato attraverso una nuovissima eleganza dominante, giovane e organizzato, che si libera dal condizionamento celebrativo, si pone al servizio della nostra rete. Per farlo, vuoi la tua guida per una nuova generazione di amministratori. Potrei essere nella disciplina di spedire le parti a casa e trovare l'opportunità di scegliere tra l'aldilà e un futuro fatto da donne e uomini che con le loro capacità si posizioneranno al servizio della metropoli. Una raccolta di esseri umani aperti al dialogo e disposti a sposare una "nuova sfida della città", tutti incentrati sulla partecipazione diretta dei cittadini al controllo degli affari pubblici, in modo che le alternative non siano quelle di una persona sola nell'elettricità. Insieme puntiamo sull'elogio della città con i nuovi direttori in grado di partire dalla distinzione della società civile, per suggerire la nuova direzione dello sviluppo. Devo suggerirti un'idea di onesta gestione - solidarietà - partecipazione e identità, basata totalmente su valori comprensivi di: legalità e protezione, prendersi cura degli argomenti più deboli, istruzione scolastica, interesse per la famiglia, sport e sport culturali. Sono convinto che #pensared stillvocasarano con passione, elettricità, autoridabilità e riconoscimento per le politiche grazie al fatto più semplice ispirato da questi sentimenti "puoi" recuperare una metropoli ordinata e sicura, "puoi" pensare a un nuovo sviluppo monetario programma, "potresti" "essere cittadini pronti a fare il grande passo in avanti. Ma i fatti contano più delle frasi !! Ti guarderò di conseguenza, sabato 28 gennaio 2017 alle 18.30, sull'auditorium municipale "gino pisanò", mentre per la prima volta sono in grado di condividere con voi tutti un progetto metropoli nuovo di zecca. Non passarci sopra, grazie al fatto che insieme siamo in grado di costruire un nuovo modo di essere casaranese.