Armonia, Cinese Giapponese Decorazione Caratteri Kanji Calligrafia Deko Come Murale, Cina Giappone Segno Simbolo Briliant Lettera G In Giapponese

Armonia, Cinese Giapponese decorazione caratteri Kanji calligrafia Deko come murale, Cina Giappone segno simbolo, Lettera g in giapponese

Altre Galleries Lettera G In Giapponese

Lettera G In Giapponese - Il liang shu book "libro di liang" (635 pubblicità), che copre i registri della dinastia liang (502-557), racconta il viaggio del monaco hui shen a wa e del mitico fusang. Si riferisce al giappone come wō 倭 (senza i suffissi "umani" o "usa") sotto il segmento dongyi "jap barbarians", e inizia offevolved con la leggenda di taibo. "i wa rimangono sulle isole montuose a sud-est di han [corea] in mezzo al mare, formando oltre un centinaio di gruppi [帯 帯 方東南 大海 中 依山 爲 國 邑 百餘 國]. Dal rovesciamento di chao-hsien [corea del nord] con l'aiuto dell'imperatore wu (140-87 a.C.), Quasi trenta di questi gruppi hanno avuto rapporti con la han [corte] da inviati o scribi. Ogni rete ha il suo re, il cui posto di lavoro è ereditario. Estremamente buono wa risiede negli stati uniti di yamadai [邪 馬 台 国] ". "l'imperatore [天皇] d'oriente si rivolge rispettosamente all'imperatore [] dell'ovest. Il tuo inviato, p'ei shih-ch'ing, affidabile intrattenitore del ramo delle ricevimenti oltremare, e il suo entourage sono arrivati ​​proprio qui, e il mio i problemi di vecchia data si sono dissolti. Questo mese di chiusura dell'autunno è piuttosto privo di sangue. Come sta vostra maestà? Siamo d'accordo con noi. Siamo nella nostra tipica salute ". Il katakana è composto da 46 simboli, ognuno dei quali corrisponde a una sillaba (oltre che per l'annuncio che rappresenta la lettera n). Ci sono sillabe composte da una vocale non sposata e sillabe composte da una consonante e una vocale. Sono storicamente divise in 4 categorie: pure, impure, semipure e ristrette. L'han shu 漢書 "ebook of the han" (circa ottantadue pubblicità) copre la lunghezza della dinastia han primaria (206 a.C.-24 d.C.). Verso l'uscita di yan nel segmento dilizhi treat 志 "treatise on geography", riporta che wo ha coperto oltre un centinaio di guó "gruppi, località internazionali, paesi". Un articolo per mezzo di michael carr (1992: 1) "confronta il modo in cui i lessicografi orientali e occidentali hanno trattato la verità che la prima chiamata scritta del giappone è diventata un insulto in lingua cinese wō <* ˀ wâ 倭 'gente bassa / sottomessa'." Valuta novantadue definizioni del dizionario della frase in lingua cinese wō 倭, per illustrare i problemi lessicografici nel definire le parole razzialmente offensive. Questo corpus di dizionari monolingue o bilingue in lingua cinese comprende 29 lingue cinese-cinese, 17 dizionari cinese-inglese, 13 cinese verso altre lingue occidentali e 33 cinesi jap. Per ricercare come i dizionari cinesi affrontano le origini umilianti di wo, carr divide le definizioni in 4 tipi, abbreviato con le lettere da alpha a delta dell'alfabeto greco. Allo stesso modo katakana viene regolarmente utilizzato nella trascrizione di nomi di società orientali, tra cui toyota (ト ヨ タ) e suzuki (ズ キ), sui segni e i sintomi dei negozi e nelle pubblicità classificate, ancora una volta per attirare l'attenzione di un consumatore di capacità. Esempi sono i numerosi segni "karaoke" (カ ラ オ ケ) all'interno delle grandi città. Negli ambienti clinici è molto comune scrivere i nomi clinici di vegetazione, animali e minerali nel katakana. "il giappone all'interno dell'aldilà si è trasformato in wa-nu. Si trova a 14.000 di distanza dalla nostra capitale, posizionata a sud-est di silla in mezzo al mare. Ci vogliono 5 mesi per attraversare il giappone da est a ovest e tre mesi da sud a nord. [??本 古 倭奴 也 去 京師 萬 四 千里 直 新 羅東南 在 海 中 島 而居 東西 五月 行 南北 三月 行] ». Anche se le origini etimologiche di wa non sono sicure, i testi storici cinesi hanno registrato una storia di coloro che risiedevano nell'arcipelago giapponese (forse kyūshū), che aveva un nome proprio come * ˀ wâ o * ˀ wər 倭. Carr (1992: nine-10) osserva che le proposte trionfali per l'etimologia di wa vanno dal possibile (che trascrivono i pronomi jap primari-individuali waga 我 が "my; our" e ware 我 "i; we; stesso") a vergognoso (che scrive il giapponese wa come 倭 che implica "nani barbari"), e riassume le interpretazioni di * ˀ "jap" come variazioni di etimologie: "da un comportamento" sottomesso "o fisicamente" basso ". La prima spiegazione "sottomessa, obbediente" iniziò con il dizionario shuowen jiezi (121 d.C.). Definisce 倭 come shùnmào 順 皃 "apparenza obbediente / sottomessa / docile", spiega graficamente il romanzo "individuo umano" con un fonema wěi "piegato" e cita il suddetto poema shi jing. "Probabilmente, mentre la lingua cinese ha incontrato per la prima volta il giapponese", carr (1992: 9) suggerisce che "hanno trascritto wa come * ˀ wâ" piegato all'indietro "che significa" condiscendente ", che si inchina in segno di obbedienza. Nei primi antichi riferimenti al giappone si fa riferimento all'archetto. "Gli esempi comprendono" ammirare è mostrato attraverso gli accovacciamenti "(hou han shu, tr. Tsunoda 1951: 2) e" si accovacciano o si inginocchiano, con ogni dito sulla terra. ? così che mostrano rispetto ". (Wei zhi, tr. Tsunoda 1951: 13). Koji nakayama (vedi link sotto) interpreta wēi 逶 "meandro" come "molto remoto" e interpreta eufemisticamente wō 倭 come "separato dal continente". Il capitolo rŭzēng 儒 増 "exaggerations of the literates" menziona il "wōrén 倭人" popoli orientali "e lo yuèshāng 越 裳" un nome vintage per la champa "che presentano tributi a un certo punto della dinastia zhou. Nel contestare le leggende che il gli storici treppiedi zhou in bronzo avevano poteri magici per mantenere lontani gli spiriti maligni, wang dice:. Il "registri di wei" di wei zhi wei (circa 297 d.C.), Che costituisce il principale dei san guo zhi 三國 志 "registri dei tre regni", copre la storia del regno di cao wei (220-265 d.C.) . Segmento 東夷 伝 "incontri con barbari orientali" descrive il wōrén "orientale" in base a rapporti esatti di inviati cinesi in giappone. Contiene le principali testimonianze di yamataikoku, la regina sciamanica himiko e altri argomenti storici jap. Il giapponese wa (倭? "Giappone, orientale", dal cinese wō 倭), è il più antico richiamo del giappone registrato. Gli scribi cinesi, coreani e orientali spesso scrivevano wa o yamato "giappone" con il carattere cinese 倭 fino all'ottavo secolo, mentre i giapponesi lo trovavano accanto al punto, sostituendolo con 和 "armonia, pace, stabilità". Un'attestazione storica, probabilmente la più antica, di wō "giappone" si verifica all'interno dello shan hai jing "classico delle montagne e dei mari". La relazione testuale di questa serie di leggende geografiche e mitologiche non è certa, ma le stime variano dal 300 a.C. Al 250. Il capitolo "convenzionale delle regioni nei mari del nord" include wō 倭 "giappone" tra entrambi stranieri reale (gojoseon trasformato in un antico paese coreano) e luoghi leggendari (penglai mountain). "la sostituzione fotografica del logografo cinese 倭" nano orientale "è diventata inevitabile. Ora non molto tempo dopo che i giapponesi hanno iniziato a usare 倭 per scrivere wa ∼ yamato" giappone ", hanno scoperto la sua connotazione" nano; piegato all'indietro ". In un'esperienza , erano stati ingannati attraverso la logografia cinese; la chiamata più pratica scritta per "giappone" era la deprecazione. La sostituzione selezionata era concordia; la pace "aveva la stessa pronuncia giapponese wa di" nano "e - maggiore criticità - divenne semanticamente lusinghiero. La convinzione che la sottocultura giapponese si basi sull'armonia di wa armonia è diventata un articolo di religione tra giapponesi e giapponesi. ".

Nell'uso orientale contemporaneo, wa 倭 "antico nome per il giappone" è un'opportunità individuale in lingua cinese per wa 和 "giappone", ad eccezione di alcuni termini storici costituiti dai cinque re di wa, wakō (lingua cinese wōokòu 倭寇 "pirati giapponesi") e dizionario wamyō ruijushō. Secondo una chiara valutazione, wa 和 è un aggettivo comune in composti come washoku 和 食 "jap cuisine", wafuku 和服 "abiti orientali", washitsu 和 室 "jap-fashion room", waka 和 歌 "jap-fashion poetry" e washi和 紙 "carta convenzionale jap". Il sui shu "" libro di sui "(636 d.C.) Registra la storia della dinastia sui (581-618) mentre la cina si riuniva. Wōguó / wakoku è inserito sotto "jap barbarians" e si dice che sia posizionato al largo delle coste di baekje e silla (vedi hogong), due dei 3 regni della corea. Mediante l'uso di questa forma di commento acconsento a questo sito web per il garage e l'uso dei miei record. Dichiaro inoltre di essere già diventato 16 e, se inferiore a sedici, di essere stato autorizzato con l'aiuto del titolare del servizio parentale. *. "gli esseri umani di wa vivono nel mezzo dell'oceano sulle isole montuose a sud-est della [prefettura] di tai-fang. Iniziano con più di cento comunità coperte. Ad un certo punto della dinastia han, [gli inviati di wa ] sembrava in tribunale: oggi trenta della loro rete preservano i membri della famiglia [con noi] tramite corrispondenti e scribi.?? 早 譯 所 通 三十 國] ». L'endonimo giapponese wa 倭 "giappone" deriva dal nome in lingua cinese wō 倭 "giappone, est", un uomo o una donna cinese che aveva una connotazione offensiva, probabilmente "sottomesso, docile, obbediente", "inchinarsi, piegarsi", o "uomo o donna basso; nano". Metà dei dizionari delle lingue occidentali nota che il cinese wō "jap" alla maniera "piccola persona; nano", anche se le definizioni massime dei dizionari di lingua cinese-cinese dimenticano l'affronto fotografico con definizioni del tipo "antico" giappone ". Questa definizione "nano" esplicitamente razzista è osservata più frequentemente nei dizionari occidentali che in quelli giapponesi. Il "servile, condiscendente" tipo b, storicamente più corretto ed etnicamente molto meno offensivo, è limitato ai dizionari di lingua cinese-giapponese e cinese-tedesco. La notazione iat "dispregiativa" si presenta più frequentemente tra i dizionari di lingua giapponese ed ecu. Le definizioni meno edificanti del tipo δ "(antico richiamo per) il giappone" si trovano due volte più frequentemente nella lingua cinese-cinese che nei dizionari cinese-giapponese e tre volte più grandi in quelle occidentali. Il contrasto delle descrizioni iniziali di wa in wei zhi e hou han shu mostra che quest'ultimo è derivato. I loro rispettivi resoconti sui popoli nani, nudi e dai denti neri forniscono un altro esempio di copia. Il giapponese nihongi (22, tr. Aston 1972 2: 136-9) informa anche quegli inviati imperiali del 607 e del 608, ma con uno specifico angolo antico sino-giapponese. Indica diversi dettagli, tra cui la chiamata del reporter imoko wono no omi e del traduttore kuratsukuri no fukuri, ma non l'offensiva della traduzione cinese. Secondo nihongi, mentre imoko era di ritorno dalla cina, si scusò con suiko per aver perso la lettera di yang perché i coreani "mi cercarono e la presero". Mentre l'imperatrice acquisì pei, offrì un proclama (tr. Aston 1972 2: 137-otto) che antagonista la lingua cinese huángdì 皇帝 "imperatore" a wǒwáng 倭王 "re di wa", "l'imperatore [皇帝] saluta il sovrano di wa [倭王]. "Coerente con il nihongi, suiko diede a pei un diverso modello della lettera imperiale, che sfidava il giapponese tennō 天皇" imperatore giapponese "e kōtei 皇帝" imperatore "(lingua cinese tiānhuáng e huángdì) piuttosto che il utilizzo di "figlio del cielo". "" wono no imoko, l'inviato che visitò la cina, (propose di) modificare questo termine in nippon, ma l'imperatore sui non fece caso alle sue ragioni e ora non glielo permise. Il periodo di tempo in cui nippon divenne usato per la prima volta all'interno durata ... 618-626. "Un altro esperto cinese offre il 670 come data in cui nippon iniziò ad essere ufficialmente usato in cina.". L'uomo o la donna in lingua cinese 倭 combina la radice 人 o 亻 "umana, individuale" e un fonema wěi "piegato". Questo dettaglio fonetico rappresenta hé 禾 "grano" sopra nǚ female "femmina", che bernhard karlgren (1923: 368) analizza semanticamente come: "piega, piega, attorcigliata, attorcigliata; caduta, getta giù, getta via, manda via, rifiuta ; spedire, delegare - piegarsi come una femmina 女 che lavora con "grano". Le massime varietà storiche di 倭 si trovano nella scrittura dei sigilli, anche se non sono più state diagnosticate nella scrittura dei bronzi o in quella delle ossa oracolari. La maggior parte dei personaggi scritti con questo fonema wěi 委 sono detti wei in mandarino standard:. I testi successivi ripetono questa favola di origine giapponese da taibo. Il jin shu 晉書 "e-book del jin" (648 d.C.) Alla dinastia jin (annuncio 265-420) usa un verbo unico nel suo genere "per nominare", che è to "dire; chiamare; nominare" al contrario di yún 云 "menzionare; parlare; nominare": "si definiscono i posteri di tàibó [自 謂 太 伯 之後]". Lo standard cinese zizhi tongjian (1084 d.C.) Ipotizza: "si dice anche che il giappone all'avanguardia sia posteri di tàibó di wu; forse mentre wu si trasformò in distrutto, [un membro di] un dipartimento collaterale della propria famiglia reale scomparve in mare e divenne wo. "[??日 本 又云 吳太伯 之後 蓋 吳 亡 其 支 庶 入 海 為 倭]. Non come l'hiragana, il katakana (片 仮 名) è caratterizzato da forme inflessibili e angolari. Avanzò ulteriormente nella generazione heian (794-1185) ma in contrasto con l'hiragana, che è una forma corsiva di un uomo o una donna, il katakana ne fa parte. Si è trasformato in inventato tramite studenti e sacerdoti buddisti che avevano bisogno di inserire rapidamente note e note nel piccolo spazio tra le tensioni dei testi. La scrittura dei borsisti è stata modificata in otokode (手) e utilizzata quasi esclusivamente su testi in lingua cinese e più utile per le annotazioni. «ragazzi grandi e piccoli, tutti si tatuano il viso e decorano i loro cadaveri con disegni. Fin dai tempi antichi gli inviati che visitavano il docket della corte in lingua cinese, noti come "grandi" [大夫]. Figlio del sovrano shao-ok'ang di hsia, mentre divenne feudo del signore del k'uai-chi, ridusse i capelli e decorò la sua cornice con disegni per tenere lontano dall'attacco di serpenti e draghi. Perfino i wa, che hanno l'ardore di immergersi nell'acqua per catturare pesci e conchiglie, abbelliscono i corpi in un buon modo per tenere lontani enormi pesci e uccelli acquatici. Più tardi, però, i disegni sono diventati in termini semplici ornamentali. ". Anche i soliti generali di oggi per i personaggi unicode mostrano i problemi inerenti al lessicografo di questo antico oltraggio cinese "giappone". La fase unihan (caratteri unificati cjk) di unicode attira in gran parte le definizioni da due iniziative di dizionario in linea, la lingua cinese cedict e la giapponese edict. Il primo elenca i termini in lingua cinese wo1 倭 "orientale; nano", wokou4 倭寇 "(in uso storico) i pirati nani; il giapponese", e wonu2 倭奴 "(usato in casi antichi) il giapponese; (nell'uso moderno, in senso dispregiativo) il giapponese ". Il secondo elenca i termini giapponesi yamato 倭 "giappone storico", wajin 倭人 "(una frase storica per) un giapponese" e wakou 倭寇 "pirati orientali". "all'interno del ... [57 d.C.], Il nu degli stati uniti di wa [倭奴 國] ha inviato un inviato con tributi che si chiamava ta-fu [大夫]. L'uscita meridionale degli stati uniti d'america da wa. Kuang-wu gli diede un sigillo. Nel ... [107 a.C.], Per tutto il regno di an-ti (107-centoventicinque), il re di wa presentato centosessanta schiavi, allo stesso tempo creando una richiesta per un pubblico imperiale ".

«i wa si definiscono posteri di tàibó. Coerentemente con l'usanza, le persone sono tutte tatuate. Il loro territorio è di oltre 12.000 li dal nostro daifang, circa ad est di guiji (shaoxing dei giorni nostri). Devi fare un giro ad una distanza meravigliosa per arrivarci. [?? 者 云 太 伯 之後 俗 皆 文身 去 帶 萬 二 千餘 里 大抵 在 會稽 之 東 相去 絶 遠 ». "più di 1000 a est della terra della regina, ci sono altri paesi della stessa razza degli esseri umani di wa. A sud, c'è anche l'isola nana [侏儒 國] in cui le persone sono alte tre o quattro piedi. Più di quattromila lontano dalla terra della regina. Quindi potrebbe esserci la terra dei ragazzi nudi, oltre a quella dei compagni con i denti neri. Sud-est per un anno ". La musica shu 書 書 "e-book musicale" (488 d.C.) Copre la breve storia della dinastia musicale liu (420-479). Sotto la sezione "barbari orientali e meridionali" 蠻 蠻, il giappone è noto come wōguó 倭國, in giapponese wakoku, e si dice che sia posto al largo di goguryeo. Contrariamente alle prime storie che descrivono i wa come "esseri umani", questa storia musicale li descrive come "stati uniti d'america". Ad esempio, il tipo alpha (a) include ogni definizione palese come "la terra dei nani; giappone" (liushi han-ying cidian 劉氏 漢英 辭典 [dizionario cinese-inglese liu], 1978) che più dichiara- definizioni semantiche all'avanguardia come "(1) a nano. (2) in casi storici, usato per consultare il giappone" (dizionario cinese-inglese di uso contemporaneo di lin yutang [dizionario cinese-inglese di uso moderno di lin yutang], 1972). Beta (b) "condescending; jap" è illustrato usando "demütig [umile; sottomesso; docile], gehorchen [obey; answer]" (praktisches zeichenlexikon chinesisch-deutsch-japanisch [dizionario pratico dei caratteri cinese-tedesco-giapponese], 1983). Le definizioni del tipo gamma (γ) insieme a "in jap dispregiative experience" (ad esempio, dizionario cinese-inglese per principianti della lingua nazionale (gwoyeu) [dizionario cinese-inglese della lingua nazionale per principianti (gwoyeu), 1964) includono etichette d'uso che includono "dispregiativo", "dispregiativo", "offensivo" o "sprezzante". Alcune notazioni γ sono limitate a sottotitoli come "wōnú 倭奴 (nell'uso moderno, peggiorativo) il giapponese" (zuixin shiyong han-ying cidian 最新 實用 和 英 辭典 [nuovo dizionario pratico cinese-inglese], 1971). Il delta (δ) "orientale" è la forma meno lucida di informazione; come esempio, "un'antica chiamata per il giappone" (xin han-ying cidian 新 詞典 [nuovo dizionario cinese-inglese], 1979). "ad un certo punto del periodo chou c'era una pace universale. Lo yuèshāng presentò fagiani bianchi nell'aula di tribunale, la vegetazione profumata giapponese. Libero da impatti malvagi, perché bisogno di vasi come i treppiedi di bronzo hanno una tale energia? ". "il villaggio di wa si trova nel mezzo dell'oceano di alta qualità, a sud-est di goguryeo. Di generazione in generazione, [il popolo di wa] soddisfa il proprio dovere di offrire tributo. [??國 在 高 驪 東南 大海 中 世 修 貢職] nel ... [421 d.C.], Il primo imperatore dichiarò in un editto: "ts'an of wa invia tributi da una distanza di decine di migliaia di essi. La verità di essere leale, anche se così distante, merita apprezzamento, che di conseguenza le sue miglia vengono riconosciute e identificate. "". In cinese, il carattere 倭 può essere dichiarato wēi "serpentino", wǒ "una pettinatura storica" ​​o wō "giappone". Le prime due pronunce sono limitate alle frasi bisillabiche della lingua cinese classica. Ciò che accade in wēichí 遲 "sinuoso; sinuoso; tortuoso; ondeggiante", che ha numerose versioni insieme a wēiyí 逶迤 e 委蛇. L'uso più antico registrato di 倭 è la descrizione in shijing (162) di una strada "tortuosa; tortuosa" tortuosa; compare (18) che usa wēituó 委 佗 "condiscendente; che si piega, si piega; aggraziato". Wǒ 倭 si svolge in wǒduòjì 倭 墮 髻 "un'acconciatura femminile con un panino, popolare durante tutta la dinastia han". La pronuncia 0.33 wō 倭 "giappone; jap" è più efficace della prima, come è evidente nei nomi in lingua cinese per le cose "orientali" (ad esempio, wōkòu 倭寇 "pirati giapponesi" sopra) o animali "nani, pigmei". "wa-kuo è posto al centro dell'ottimo oceano a sud-est di paekche e silla, a 3 mila chilometri di distanza usando acqua e terra. Gli umani rimangono sulle isole montuose. [??國 在 百 濟 新 羅東南 水陸 三 千里course 大海 之中 依山 島 dyn] nel corso della dinastia wei, oltre trenta località internazionali [di wa-kuo], ognuna delle quali vantava un re, intrattennero relazioni con la cina. Quei barbari non riconoscono più come misurare lo spazio in li e lo stimano in giorni. La loro area è di 5 mesi da est a ovest e tre mesi da nord a sud; e l'oceano è sotto tutti gli aspetti. La terra è alta a est e occasionale a ovest. ". "" il figlio del cielo all'interno della terra in cui sorge il solare dirige una lettera al figlio del cielo nella terra in cui il solare tramonta. Speriamo che tu sia in perfetta forma fisica. "Mentre l'imperatore vide questa lettera, si trasformò in dispiaciuto e avvertì il funzionario capo degli affari esteri che questa lettera barbara divenne maleducata e che una tale lettera non doveva mai più essere presentata al suo interesse". «da un punto di vista teorico, le definizioni di tipo a" nano "o b" sottomesso "sono soprattutto in quanto forniscono statistiche etimologiche corrette, nonostante possano essere considerate offensive. Non è in alcun modo trasgressivo per un dizionario cinese ridotto fornire una rapida definizione δ "giappone", ma includere "un richiamo storico per" o "arcaico" non occupa più spazio che includere una parola "dispregiativa". Una definizione evita di offendere il giapponese, ma induce in errore il consumatore del dizionario allo stesso modo perché l'oed2 che descriveva wetback e cestino bianco senza utilizzare etichette. ". L'hou han shu e 漢書 "e libro di han posteriore / orientale" (circa 432 pubblicità) copre la lunghezza della dinastia han giapponese (25-220 pubblicità), tuttavia trasformato in redatto secoli dopo. I wōrén 倭人 "jap" sono trattati sotto la fase 東夷 伝 "conferenze con barbari giapponesi". Attualmente il katakana viene utilizzato principalmente all'interno della trascrizione di frasi straniere, siano esse gairaigo (外来 語) parole del luogo di partenza all'estero o nomi propri non traducibili, per mettere in evidenza una o più frasi nella frase, all'interno delle direzioni, per quelle frasi che, se scritti in kanji, potrebbero essere troppo difficili da leggere e scrivere per iscritto onomatopee tra cui kero kero (ケ ロ ケ ロ, il gracchiare della rana) e wan wan (ワ ン ワ ン, l'abbaiare del cane). Nakagawa nota che zhuyan 燕 si riferisce al regno di yan (circa mille-222 a.C.), Che aveva un "corteggiamento tributario tributario" con "wo (nani), il giappone fu riconosciuto per la prima volta con questo nome". Le pronunce ricostruite di wō 倭 nel centro cinese (circa vi-x secolo annuncio) includono ˀ uâ (bernhard karlgren), ˀ ua (zhou fagao) e ˀ wa (edwin g. Pulleyblank). Le ricostruzioni in cinese antico (ca. Vi-iii secolo a.C.) Comprendono * ˀ wâ (karlgren), * ˀ wər (dong tonghe) e * ˀ wər (zhou). Un certo passaggio di wei zhi (tr. Tsunoda 1951: 14) informa che durante il 238 dc la regina di wa spedì ufficiali con tributi all'imperatore di wei cáo ruì, che restituì con generosi oggetti, tra cui un sigillo d'oro con il funzionario identificare "queen of wa pal of wei". Qualsiasi altra musica racconta i tatuaggi di wa con il leggendario re shao kang della dinastia xia.

I riferimenti testuali più remoti al giappone si trovano nei testi di lingua cinese classica. Nelle ventiquattro storie rispettabili della lingua cinese dinastica, il giappone è citato nella maggior parte dei cosiddetti dongyi 東夷 "barbari orientali". Si noti che i seguenti testi sono ordinati cronologicamente per data di compilazione, che ora non corrisponde continuamente alla raccolta di dinastie di lingua cinese. Inoltre, all'interno dei tradizionali dispositivi dimensionali in lingua cinese, lo spazio è registrato in lǐ, che varia secondo le dinastie, approssimativamente equivalente a 300-400 metri. Tsunoda (1951: 4) avverte che le incredibili distanze in migliaia di "non devono essere effettivamente prese". "nel 670, un'ambasciata raggiunse il tribunale [dal giappone] per congratularsi con la conquista di kogurō. In quel periodo, i giapponesi che avevano studiato cinese iniziarono a non gradire la chiamata wa e la modificarono in nippon. Al passo con le frasi di il corrispondente corrispondente (jap), quel nome è cambiato in scelto perché i suoi stati uniti sono diventati così vicini a dove sorge il solare. [?? 稍 習 夏 音 惡 倭 名 更 號 日本 使者 自 言 國國(in alternativa) che il giappone si è trasformato in un piccolo stati uniti d'america sottomesso per mezzo del wa, e che quest'ultimo ha preso la sua chiamata. Dato che questo corrispondente si è trasformato in non ora onesto, i dubbi continuano ad essere. [?? 雲 日本the 小 國 為 v 所 其 號 使者 不 以 情 故 疑 焉] [l'inviato], inoltre, divenne invano, e disse che i domini dei suoi stati uniti erano stati di molte centinaia di rettangolari e che si estendevano fino all'oceano a sud e ad ovest. A nord-est, disse , gli stati uniti furono delimitati con l'aiuto di livelli montuosi passati che divennero la terra degli uomini folti. ". In giapponese, l'uomo o la donna cinese 倭 ha ​​le pronunce sinitiche su'yomi di wa o ka dalla lingua cinese wō "giappone" e wǒ "un'antica pettinatura", o wi da da wēi "meandri; obbedienti" e pronunce native kun 'yomi di yamato "giappone" o shitagau "obedire, obbedient". La lingua cinese che è "un nome storico per il giappone" è un mutuo linguistico in altre lingue della lingua cinese globale insieme al coreano 왜 wae o wa, diffuso wai1 o wo1 cantonese e e2 di taiwan. "la terra di kai [rifugio] è a sud di chü yen e a nord di wo. Wo appartiene a yen. [?? 國 在 鉅 燕南 倭 北 倭 屬 燕] ch'ao-hsien [chosŏn, korea] è a est di lieh yang, a sud della montagna di hai pei [mare del nord]. Lieh yang appartiene a yen. ". «lasciando la terra della regina e attraversando il mare verso est, dopo un viaggio di mille, raggiungiamo il villaggio di kunu [狗 奴 國], i cui umani hanno la stessa razza di quella del wa. Tuttavia, non sono più argomenti della regina. A una distanza di quattromila chilometri a sud della terra della regina, raggiungiamo la terra dei nani [侏儒 國]; i suoi abitanti sono alti da 3 a 4 piedi. Dopo 12 mesi di viaggio per mezzo di una nave a sud-est della terra dei nani, arriviamo sulla terra di uomini nudi e in aggiunta agli stati uniti degli esseri umani con i denti neri [裸 國 黑 齒 國]; il nostro fornitore di conversazioni termina qui. ". Gli alunni di nara jap credevano che l'uomo o la donna in lingua cinese per wō 倭 "giappone", che usavano per scrivere "wa" o "yamato", si trasformasse in peggioramento grafico in quanto rappresentava 亻 "umani" 委 "piegati". Intorno al 757, il giappone ha cambiato formalmente il suo endonimo da wa 倭 a wa 和 "armonia; pace; somma; generale". Questa persona di sostituzione cinese hé 和 combina un fonema hé 禾 "grano" (visibile anche in 倭) e la "bocca" di fondazione 口. Carr spiega:. A circa 12.000 sud di wa si trova gǒunúguó 奴 國 (lett. "Terra dei cuccioli di schiavi"), nel kunakoku orientale, identificato con la tribù kumaso che viveva attraverso le province di higo e umisumi nel sud di kyūshū. Oltre a questo,. Nella pubblicità del 607, sui shu riporta che "il re tarishihoko" (un errore dell'imperatrice suiko) mandò un ambasciatore, sacerdoti buddisti e tributi all'imperatore yang. Il suo messaggio legittimo è citato usando la parola tiānzǐ 天子 "figlio del cielo; imperatore in lingua cinese". La seconda etimologia di wō 倭 che significa "nano; persona bassa" ha possibili affini in ǎi 矮 "carattere basso; minuscolo, nano; basso", wō 踒 "allungamento; distorsione; gambe piegate" e wò 臥 "sdraiato; accovacciato ; pesce persico (animali e uccelli) ". Le prime storie dinastiche cinesi parlano con uno zhūrúguó 國 "pigmeo / nano stati uniti" situato a sud del giappone, probabilmente legato all'isola di okinawa o alle isole ryukyu. Carr menziona la priorità storica della costruzione di wa come "popolo sottomesso" e la leggenda della "terra dei nani" come prova che l'etimologia dei "piccoli esseri umani" si è trasformata in uno sviluppo secondario. L'usanza di scrivere "giappone" come wa 倭 finì per tutta la dinastia tang (618-907 d.C.). Gli scribi giapponesi coniarono la chiamata nihon o nippon 日本 in circa 608-645 e sostituirono wa 倭 con un più lusinghiero wa 和 "armonia; pace" intorno all'annuncio 756-757 (carr 1992: 6-7). L'alternativa linguistica è registrata in due memorie tang affidabili. Il tang e shu "e libro del tang" 唐 書 (annuncio 945) (199a) ha il più antico riferimento in lingua cinese a rìběn 日本. La sezione "barbari orientali" elenca ogni wakoku 倭国 e nipponkoku 日本国, fornendo 3 motivi: nippon è un appello alternativo a wa, oppure ai giapponesi non piaceva più wakoku perché è cambiato in "non più molto alla moda; volgare" 不雅, o nippon divenne appena una piccola parte dello storico wakoku. Lo xin tang shu 新唐書 "nuovo ebook del tang" (annuncio 1050), che ha un'intestazione di riben estazione per il giappone sotto i "barbari orientali", fornisce maggiori dettagli. Un secondo racconto di wei, weilüe 魏 略 "breve resoconto della dinastia wei" (ca. 239-265 pubblicità), non esiste più, ma alcune sezioni (costituite da descrizioni dell'impero romano) sono menzionate nell'osservazione san guo zhi (429 d.C.) Per mezzo di pei songzhi 裴 松 之. Cita weilüe in linea con chi "il popolo wo parla con i posteri di taibó" (倭人 自 謂 太 伯 之後). Taibo si trasformò nello zio del re wen di zhou, che cedette il trono a suo nipote e fondò l'antico paese di wu (585-473 a.C.). I registri dell'enorme storico hanno una sezione intitolata the noble "la nobile famiglia di wu taibo", e il suo santuario si trova nel wuxi del dono. I ricercatori hanno affermato somiglianze culturali tra l'antico regno di wu e il giappone di wō, che comprendono l'estrazione rituale del dente, le aziende del bambino sul retro e i tatuaggi (rappresentati a mezzo di pittura cremisi su statue giapponesi di haniwa). Combinando due personaggi insieme potresti ottenere nuovi suoni, quelli sono di dimensioni ridotte o sillabe palatalizzate, conosciute come in yōon giapponese (拗 音). Questo si completa scrivendo una delle sillabe ya, yu e yo (ヤ, ユ e ヨ) in termini piccoli dopo una sillaba che termina con la vocale i. Possiamo quindi avere come esempio: nya ニ ャ, jo ジ ョ, bya ビ ャ, ryu リ ュ e pyo ピ ョ. Compreso a quelle sillabe pure, la cui consonante è sorda, il segnale diacritico dakuten (濁 点) ゛, indicato anche come impurità nigori (濁 り), avremo le cosiddette sillabe impure o dakuon (濁音) , in cui la consonante preliminare è sana: ka カ si trasforma in ga ガ, shi シ diventa ji ジ, ho ホ diventa bo ボ e così via. Inoltre, seguendo le sillabe che iniziano con la lettera h dal segno diacritico handakuten (半 濁 点) ゜, indicato anche come cerchio maru (丸), otteniamo le sillabe semipure, chiamate anche handakuon (半 濁音), che avrà come consonante preliminare la lettera p: ha ハ diventa pa パ, egli ヘ diventerà pe ぺ e così via. Ciò identificò "re di wa e noto che mantiene la pace all'interno dell'est" 倭王 東 大 將軍 倭王 cambiato in dato ai re successivi, e nel 451 l'imperatore ha inoltre intitolato il re di wa cinque nazioni coreane come "alla moda che mantiene la pace all'interno del est, comandando tutti gli affari militari all'interno delle sei nazioni di wa, silla, imna, kala, chin-han e moku-han con l'ascia di conflitto. "La traccia shu fornisce denaro particolare dovuto ai familiari con il giappone, indicando che i re di wa ha valutato la loro legittimità politica con l'aiuto di imperatori di lingua cinese.