Auguri Di Natale Ad Un Amica Speciale Buono Lettera Di Natale Ad Un'Amica

Auguri Di Natale Ad Un Amica Speciale, Lettera di natale ad un'amica

Altre Galleries Lettera Di Natale Ad Un'Amica

Auguri Di Natale Ad Un Amica Speciale - Eccoci ancora una volta, uniti in questo tipo di tunnel di dimensioni maggiori in grado di trascendere area e tempo e collegare le nostre vite tramite la scrittura. Ne hai mai sentito parlare? Senza dubbio lo scopro ora mentre lo scrivo, per il fatto che riconosco quanto sei qui con me dopo aver reso visibili i miei pensieri trasformandoli in pagine. E l'elemento uguale accade mentre le pagine vengono lette. ? una connessione tra vite, un ponte che unisce la fiducia e l'antimateria, una magia che dura il tempo di scrivere o studiare quelle pagine, tutte attraverso le quali siamo parte di innumerevoli universi senza alcuna barriera, senza alcuna limitazione. L'aspetto uguale si svolge con la danza, con la pittura, con la scultura, con lo sport. ? di gran lunga indicato come opera d'arte, ma io accetto che sia vero, è sicuramente il potenziale di un individuo di esprimere la sua anima attraverso la struttura fisica. E mentre si verificano emergono più capacità sensoriali che consentono la trasmissione tra persone ricettive, capaci di avere la sensibilità di percepire questa impercettibile vibrazione, tuttavia in grado di scuotere l'intero universo. Proprio come l'onda di un sassolino tirato nell'acqua che si diffonde. Con te questo fattore funziona correttamente, anche se siamo tutti ciechi rispetto a questa energia e tutto ciò che percepiamo è potere. Sai già, suppongo che durante le persone sia miglia molto più comune di quanto ipotizziamo, più efficace che sia miglia travisata, trasformata e irrimediabilmente sprecata quando, non in grado di gestire questa nuova sensazione, la rielaboriamo in attrazione sessuale, quindi la disperdiamo all'interno dell'atto fisico produce un forte orgoglio a livello fisico e mentale e non altro, lasciando dietro di sé un'insoddisfazione primaria che non controlliamo mai di incontrare e che ci porta a necessitare sempre di più. Viviamo in un corpo costruito per trasmettere, ma la nostra mente desidera assorbire tutto per sé privando gli altri perché è miglia convinta che possa emergere come avanzato e in grado di dominare. Quindi tutto questo ricevere forza senza ritrasmetterci ci fa sperimentare forte, onnipotente. Vedo l'universo come un'enorme comunità di luci come quelle che hai posizionato sull'albero a natale, e quando si inserisce la spina si accendono tutte perché sono tutte collegate tra loro. Se una luce decidesse di mantenere quella forza tutto con l'aiuto di se stessa, si rivelerebbe davvero la più brillante e potrebbe bramare chiaramente la luce di tutti gli altri. E potrebbe emergere come bruciante. Lo facciamo quotidianamente e per la lussuria di essere più luminosi ci bruciamo lentamente facendo uscire tutti gli altri. Questo è il motivo per cui dobbiamo dare forza, preferenza a guardare gli altri brillare, aiutare le persone che non possono accendersi.