Ambiente, Inquinamento Acustico, Decreto Legge N., Del 26 Ottobr… Pratico Lettera Al Sindaco, Inquinamento Acustico

Ambiente, Inquinamento acustico, Decreto Legge n., del 26 ottobr…, Lettera al sindaco per inquinamento acustico

Altre Galleries Lettera Al Sindaco Per Inquinamento Acustico

Ambiente, Inquinamento Acustico, Decreto Legge N., Del 26 Ottobr… Pratico Lettera Al Sindaco, Inquinamento Acustico - Molfetta - "richiesta di zonizzazione acustica del territorio di molfetta (legge quadro 447 / novantacinque sugli inquinanti acustici)". Questo è l'oggetto della richiesta dell'istituzione "ridateci il silenzio" indirizzata al sindaco di molfetta che è pubblicata di seguito. Siamo un gruppo in perdita di parole, cittadini colpiti ed esasperati e residenti con la continua negazione della protezione del fitness a causa dell'estremo inquinamento acustico che, come sapete, dilaga in varie aree della città. In qualità di residenti e residenti, ti consentiamo di ricorrere a te, sulla tua funzione di garante dotato di poteri e obblighi giuridici in materia di idoneità e igiene pubblica, che è responsabile della responsabilità di porre rimedio al fenomeno dell'inquinamento acustico e / o contrastarlo ( aula di cassazione fase vi, 15/06/2011 sentenza n. 24022).

Come cittadini e residenti, possiamo aiutarti a ricorrere a te, per la tua funzione di garante dotato di poteri e doveri giuridici in materia di salute e igiene pubblica, che è responsabile della responsabilità di porre rimedio al fenomeno degli inquinanti acustici e / o contrastarlo (aula di cassazione sezione vi, 15/06/2011 sentenza n. 24022). A quelle più grandi delle firme autorevoli, abbiamo portato le nostre, collettivamente con quelle di centinaia di altri residenti ordinari suscettibili alla seccatura; e vorremmo inoltre comprendere approssimativamente la tua iscrizione. Tuttavia, per la posizione che detiene, è, allo stesso tempo, tra i destinatari dell'attrazione. Contribuire, signor sindaco, a "fornirci il silenzio lombare"; ha posto fine alla violenza della pista e al rumore imposto contro la legalità. Perché si tratta di violenza; e la violenza è un crimine.

In tale ordine, prima di concedere deroghe al tempo, si ribadisce che "è obbligativo che i commercianti contengano le emissioni sonora nei limiti della legge utilizzando seguendo i segnali di avvertimento contenuti nell'articolo 17 della legge tre del 2002, paragrafo 2002 2 "vale a dire, vale la pena ripetere, l'obbligo ora di non superare i sessantacinque db (a) nei periodi orari 15.00 - 22.00 e cinquantacinque db nei periodi orari 22.00 - 24.00 (come coerente con la tabella presa dal" documento sulla nazione dell'ambiente "del ministero dei dintorni). Il che significa che, come spiegato nella tabella stessa, ora non superare l'entità del rumore percepito dall'interno in una zona costruita su strade di visitatori pesanti, finestre di casa aperte (65 db) e finestre chiuse (55 db). E se alla fine il comune di molfetta fornisse, e lo chiedessimo espressamente, di eseguire il piano di suddivisione in zone sonore della metropoli, come previsto in aggiunta dal regolamento a cui si fa riferimento, i decibel imposti potrebbero rientrare nelle aree particolarmente coperte a 50 e 40 e nelle regioni prevalentemente residenziali a cinquantacinque e quarantacinque.