Il Disappunto Dell'Assessore D'Anna In, Lettera., Il Giornale Superiore Lettera Al Sindaco Di Napoli

Il disappunto dell'assessore D'Anna in, lettera., Il Giornale, Lettera al sindaco di napoli

Altre Galleries Lettera Al Sindaco Di Napoli

Il Disappunto Dell'Assessore D'Anna In, Lettera., Il Giornale Superiore Lettera Al Sindaco Di Napoli - Marco gaudini, consigliere comunale per gli ortaggi di napoli, ha inviato una richiesta formale al sindaco de magistris e ai consiglieri in posizione di "vietare l'uso di sostanze pirotecniche in luoghi pubblici e / o aperti al pubblico". Questa è una disposizione che avrebbe un enorme effetto su molti fronti, come spiega: "con questa osservazione, ho chiesto al sindaco di napoli di adottare un ordine per vietare i fuochi d'artificio il più rapidamente possibile del periodo di natale e dei nuovi 12 mesi. Verità, centinaia di animali sono soggetti a tratti molto critici, insieme alla morte a causa di fuochi d'artificio, che, con il loro uso massiccio, portano anche a un grande boom nei gradi di polvere di prim'ordine all'interno del luogo. La notte di san silvestro le fasi delle sostanze inquinanti nell'aria, insieme alla diossina, saltano drammaticamente, mettendo a repentaglio l'idoneità di tutti i residenti ". ) con il quale sono stato informato che l'iscrizione sportiva in questione, per l'utilizzo del settore delle attività sportive, non aveva stipulato alcun accordo con il comune di bacoli per la stagione delle attività sportive 2010-2011. Inoltre, il precedente insediamento era scaduto. Ancora una volta, l'impresa sportiva, non avendo più pagato le tasse visto che il 2010, a prescindere da numerosi solleciti, non aveva più proceduto alla restituzione della struttura sportiva. Con la stessa nota, firmata per mezzo degli ufficiali responsabili, la società si è trasformata nuovamente in intimazione con il ritorno dell'area sportiva entro la data del 30/05/2012;. D) pochi giorni dopo il presidente della suddetta organizzazione si è confermato sul mio posto di lavoro accompagnato dall'uso del suo consulente legale. Entrambi hanno rinnovato la preferenza dell'impresa a regolarizzare il suo ruolo e raggiungere una nuova conferenza che ha ancora coperto la stagione calcistica 2012/2013. Ho ignorato rapidamente gli imputati ricordando loro il mio ruolo, vale a dire che, in assenza di fatture delle somme richieste dal comune di bacoli, nessuna trattativa avrebbe potuto essere fattibile. Il 12.06.2012 la società delle attività sportive ha pagato € 5.000,00 per il debito precedente, dimostrando hobby nel rimediare alla sua posizione se l'autorità comunale avesse diagnosticato e compensato le quantità di lavori eccezionali realizzati attraverso il pari datore di lavoro;.