Nadia Toffa Risponde A Mariangela: “Quando Ho Letto La, Storia Accettabile Lettera Ad Un Amico, Sta Male

Nadia Toffa risponde a Mariangela: “Quando ho letto la, storia, Lettera ad un amico che sta male

Altre Galleries Lettera Ad Un Amico Che Sta Male

Lettera Ad Un Amico, Sta Male - "raffaella, io e papà abbiamo deciso che per un po 'di tempo è meglio stare separati. Andrà in una casa vicino a dare un'occhiata mentre io, tu e tua sorella rimaniamo qui. Potreste andarci ogni volta che non vuoi che nulla scambi, la differenza migliore è che resteremo in due case separate ".

Avevo quattro anni, mia sorella era semplicemente nata. Non ricordo esattamente in quale giorno o mese è cambiato. Ricordo di gran lunga il fatto che ora potrei non vedere nulla, i miei occhi erano annebbiati di lacrime e il mio cuore galoppava come un cavallo in fuga. I biscotti sono stati ora affondati nella tazza di cioccolata calda, la più lunga della mia esistenza. Penso che il mio viso sia diventato pallido a causa della neve che era semplicemente caduta dal cielo. "Nulla cambierà", tuttavia è cambiato tutto. Le frasi di mia madre echeggiavano nella mia testa come un'eco e non sparivano affatto. Avevo quattro anni, quattro anni e l'universo completo mi era crollato sulle spalle. Ero un bambino e il miglior amore che conoscevo è diventato l'unico tra i miei genitori. All'improvviso mi ritrovai con niente, non ero più d'accordo con tutte le persone, non avevo più bisogno di nessuno, non cercavo più tutte le persone, non ero più nessuno. Ero arrabbiato con il mondo e perplesso perché mi fosse successo un simile problema. Tuttavia, da quello che ero nato, tuttavia, perché mi hai partorito? Comunque ti amavi e perché non ti ami più? Sono il frutto di un amore o cosa? Perché io? Cosa ho fatto di sbagliato? Perché gli altri giovani avevano madre e padre vicini l'uno all'altro, anche se i miei genitori erano in due elementi troppo distanti? Perché ho dovuto selezionare "padre o madre" quando la scelta "padre e madre" è diventata molto più semplice? Perché quel "poco tempo" non è mai finito? Perché non potrei avere una famiglia normale? Perché non ho un'immagine con loro? Perché?.

Mamma: consenti a tua madre di aiutarti, soprattutto quando sei adolescente. Ricorda che lei ti ama e vuole il bello per te. Incarnare la madre quando si sente infelice e aiutare ogni persona a superare l'istante in cui me ne vado. Mentre sei un adolescente potresti immaginare che i tuoi amici avranno costantemente ragione e tua madre non sarà accurata. Comunque deve fare selezioni difficili per te, è extra di qualsiasi altro amico tu abbia mai avuto, ha i tuoi hobby nel cuore coronarico. Affrontalo con amore.